La “CHIATTONA” non c’è più…!!

Sono finiti i tempi nei quali tra il Governatore Vincenzo De Luca e la esponente grillina Valeria Ciarambino i rapporti erano caratterizzati da reciproca disistima personale. Il Presidente della Giunta Regionale campana era talmente infastidito dagli interventi in aula del capogruppo dei 5 stelle che gli era sfuggito un epiteto volgare e sessista.
La Ciarambino fu appellata da De Luca “CHIATTONA” e l’episodio fu condannato unanimemente perché giustamente considerato non una critica politica , ma una offesa personale!
Da allora sono passati alcuni anni e le cose sembrano essere cambiate.
Non sappiamo se il governatore abbia mai chiesto scusa al consigliere grillino. Non sappiamo se la cosa sia mai intervenuta in privato. Certo sarebbe stato preferibile che, con un gesto da gentiluomo, le scuse fossero state presentate in pubblico, durante una seduta di Consiglio Regionale.
Un pentimento sincero, semmai accompagnato da un fascio di fiori per sottolineare la propria colpa.
Ed invece nulla di tutto questo.
Poi le cose sono cambiate:
Luigi Di Maio, dopo essere stato offeso per anni dall’ oramai ex sceriffo, decide di farsi fotografare insieme al “nostro” e di sancire una corroborante pace politica.
Non sappiamo quali siano stati i retroscena della pace tra De Luca e Di Maio, tra il presidente della regione ed il partito di Grillo. Quello che sappiamo é sotto gli occhi di tutti.
In Regione Campania i 5 Stelle non fanno più opposizione e De Luca non appella più la Ciarambino  “CHIATTONA”!!
La esponente del partito grillino deve essere rimasta talmente tanto colpita dalla fine delle ingiurie che sull’inchiesta che ha colpito il governatore De Luca non ha ancora detto una parola.
Che sia scoppiato un amore segreto ed interessato?