La Polizia Locale di Napoli: Piazza Garibaldi fuori controllo. Pericoli per la incolumità degli agenti.

Una denunzia forte e accorata della Polizia Locale del capoluogo campano in ordine alla situazione di grave degrado urbano e di pericolo costante che vivono i residenti di Piazza Garibaldi e le aree adiacenti del quartiere Vasto, per la presenza incontrollabile di decine di migliaia di extracomunitari provenienti da oltre 20 paesi diversi e dediti ad ogni tipo di attività illegale con obiettive difficoltà di gestione e contrasto dei fenomeni criminosi,registrati in continuo  e pericoloso aumento esponenziale dalle forze dell’Ordine. Continue le minacce ai residenti che provano a ribellarsi a questa presenza massiccia, feroce e incontrollabile; diverse e ripetute le aggressioni che si registrano anche a danno delle forze di Polizia   chiamate ad intervenire per il contrasto di reati perpetrati anche in pieno giorno e in pubblico, tra il terrore generale. Sono  molti mesi che si rappresenta la situazione ormai ingovernabile e fuori controllo ai vertici dell’Amministrazione comunale, Prefettura e Questura di Napoli. Occorrono interventi straordinari con l’impiego, a supporto, di reparti speciali dell’Esercito. Ma occorre soprattutto identificare i soggetti più pericolosi e rispedirli nei paesi di origine. Cio’ perchè si tratta prevalentemente di soggetti privi qualsivoglia permesso di soggiorno, dediti a traffici illeciti quali  sfruttamento della prostituzione,  spaccio di stupefacenti furti, rapine e  borseggi e ogni genere di reato contro il patrimonio. Per non parlare della violenza inaudita che sono capaci di manifestare in ripetute zuffe tra diverse etnie presenti nella zona del Vasto, per il controllo delle attività illecite. E’ una situazione inaudita e paradossale che, probabilmente e inspiegabilmente, nessuno ha voglia e interesse a contrastare. E la popolazione residente è letteralmente in balia di criminali incalliti fra il disinteresse generale degli Enti preposti. E’ una situazione gravissima che non riusciamo più a sostenere. Anche fisicamente e psicologicamente siamo fortemente provati e sotto pressione. Quanto potrà durare questa ipocrisia diffusa e questo schifo di falso buonismo? Ci domandano allontanandosi i caschi bianchi della Polizia Locale.